archivio | facebook RSS per la sezione

[Guida] Cancellare manualmente la cache di Facebook su iOS

Appena qualche giorno fa è stata rilasciata una nuova versione di Facebook che ha apportato grandi novità.
Oggi vi spiegheremo come cancellare manualmente la cache di Facebook sui dispositivi iOS.

image

Continua a leggere…

Facebook rilascia una nuova versione per la sua app per i dispositivi iOS

Facebook da poche ore ha rilasciato una nuova versione della sua app per i dispositivi iOS

20130417-214818.jpg Continua a leggere…

Come rimanere sempre aggiornati sulle ultime news tramite Facebook e Twitter

Molti di voi, che stanno molto tempo su Facebook o su Twitter, si chiederanno come seguire un blog direttamente dal Social Network

20130416-215936.jpg Continua a leggere…

Facebook non funziona – down dell’8 Aprile

Facebook non funziona nemmeno oggi, dopo un relativo periodo di stabilità: colpa forse delle tante release che in questi giorni hanno cambiato la fisionomia di Facebook, che non funziona probabilmente a causa della nuova timeline e delle introduzioni di alcune features nuove nella home. Vi ricordiamo che quando Facebook non funziona, è possibile provare a usare le versioni mobili, quindi

m.facebook.com

touch.facebook.com

 

facebook

Facebook Home sugli smartphone Android

 ha svelato le carte durante l’attesissimo evento annunciato da diversi giorni, ed ha mostrato finalmente al pubblico Facebook Home, il nuovo launcher di Android che promette di rivoluzionare l’esperienza degli utenti che per la prima volta avranno al centro del proprio smartphone la persona ed i suoi interessi e non le applicazioni del robottino verde.

Facebook-Smartphone-bonikowski_h_partb Continua a leggere…

Ieri 3 aprile Il telefono cellulare ha compiuto 40 anni

Le cabine telefoniche, è sotto gli occhi di tutti, sono una specie in via d’estinzione, ma vi siete mai chiesti perché?

Naturalmente è colpa del telefono cellulare, invenzione che il 3 aprile 2013 compiuto  la bellezza di 40 anni.

Il 3 aprile 1973 un certo Martin Cooper, allora dipendente di Motorola, fece la prima chiamata in pubblico con il primo telefono cellulare mai costruito, ovvero il Motorola DynaTAC.

Pesante 1.3 chilogrammi, quel telefono non era per nulla maneggevole, ma quella telefonata, partita dalla strada di NewYork e indirizzata a Joel Enge, capo dei centri di ricerca rivali della Bell, aveva una portata storica oltre che una certa dose di sbeffeggiamento nei confronti di uno dei giganti della telefonia dell’epoca.

cellulari Continua a leggere…

Come Chattare Su Facebook Direttamente Dal Proprio Desktop:Ftalk

“fTalk” è un’applicazione utilizzabile in maniera completamente gratuita e compatibile cn tutte le piattaforme di                         tipo Windows che, in modo davvero semplice ed efficace, senza connettersi al portale ufficiale,consente di sfruttare la chat del social network Facebook direttamente dal proprio desktop.

1
  Per tutti coloro che desiderano usufruire del programma di “fTalk” dovranno collegarsi al seguente link, copiando ed            incollando l’URL nella barra degli indirizzi del vostro browser web:
  1. http://www.ftalk.com/index.php

    Successivamente, per poter inizializzare lo scaricamento dell’applicazione bisognerà fare click sul pulsante di colore verde con la voce “Get fTalk”.

    Una volta scaricata l’applicazione direttamente sul vostro PC, bisognerà installarla seguendo la procedura guidata e, dopodiché, all’avvio del software sarà necessario inserire username e password in modo tale da connettersi al proprio profilo Facebook tramite il programma di “fTalk”. Avviando la finestra di chat sarà possibile visualizzare direttamente dal proprio desktop le immagini degli utenti e visualizzarne il relativo profilo.

ReaddleDocs, un raccoglitore di documenti per iPad

L’iPad è ottimo per archiviare e consultare documenti. Per gestirli al meglio, però, c’è bisogno di applicazioni ad hoc. Tra queste c’è ReaddleDocs per iPad che permette di contenere tutti i propri documenti e richiamarli tutte le volte che serve.

L’app permette di trasferire i file da e per il computer tramite il WiFi o collegando il tablet alla porta USB. Di base contiene dei codec per aprire i documenti di Office e di iWork, oltre ad un potente visualizzatore di PDF che promette di gestire anche file pesanti.

I documenti possono essere anche gestiti da account on line, come quelli di Dropbox e GoogleDocs. Il tutto può essere inviato via email come allegati.ReaddleDocs pesa 15,4 MB e si scarica per 3,99 € nell’App Store.

Fonte : mela morsicata

H3G: connessioni in HSPA+ a 42 Mbps in tutta Italia per fine marzo

Siete pronti alle connessioni veloci in Italia? Mentre Apple promette il supporto dell’LTE nel suo iPad 3, poi si scopre che promessa fatta solo agli USA per questioni dicompatibilità, nel nostro Paese gli operatori sono pronti a riscaldare i motori.

TIM e Vodafone stanno sperimentando il 4G LTE, mentre H3G dichiara di essere quasi pronta. Grazie alla collaborazione con Ericsson, che mette a punto l’infrastruttura offrendola in licenza, 3 Italia promette connessioni HSPA+ a 42 Mbps per tutti entro la fine di questo mese, mentre l’arrivo dell’LTE è prevista per la fine dell’anno.

Attualmente le reti di 3 Italia, che personalmente utilizzo tutti i giorni, sono ben lontane dai 42 Mbps. Ci si chiede, quindi, se l’operatore attiverà un enorme interruttore per la fine del mese, un interruttore in grado di attivare la connessione veloce a tutti, oppure se i lavori sono graduali e nei prossimi 19 giorni, che ci separano dalla fine di marzo, saranno attivate varie aree volta per volta.

Alla luce che gli iPhone 4S riescono ad arrivare al massimo a 14,4 Mbps, segnalate se il vostro 4S raggiungerà quella velocità per la fine del mese con le reti di H3G.

Nuovi macbook ad aprile?

Dopo le indiscrezioni sul possibile MacBook Air da 14 pollici Digitimes sostiene che i nuoviMacBook Pro dotati di un design ultrasottile come quello dei MacBook Air potrebbero debuttare nel mese di aprile.

Apple avrebbe infatti programmato la consegna di 900.000 esemplari dei rinnovati MacBook Pro da 13 e 15 pollici per il mese di aprile, mentre non c’è alcuna notizia del modello da 17 pollici, che potrebbe essere aggiornato successivamente o rimanere ancora per un po’ di tempo legato all’attuale design.

Lo slittamento di due mesi delle consegne dei primi processori Intel Ivy Bridge non comporterebbe quindi un ritardo nella produzione dei nuovi MacBook Pro, poiché a quanto pare Apple si sarebbe accaparrata la fornitura dei primi processori Ivy Bridge prodotti da Intel.

Questa mossa metterebbe ovviamente in difficoltà la concorrenza che dovrebbe aspettare alcuni mesi prima di poter lanciare i propri ultrabook dotati dei nuovi processori Intel. Gli Ivy Bridge equipaggeranno anche i rinnovati MacBook Air, che a questo punto potrebbero anch’essi debuttare in aprile, compreso il nuovo modello da 15 pollici. Sempre che Apple non abbia deciso di unificare la gamma dei Pro e degli Air da 13 e 15 pollici.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: