Windows 8: rilascio versione beta “link download all’interno”

link download :   http://windows.microsoft.com/it-IT/windows-8/download  

Da poche ore è stato reso disponibile al download la versione beta di , più precisamente detta Consumer Preview, si parla già di boom e in queste ore sembra che il numero di scaricamenti abbia superato quota un milione.

Abbiamo provato per pianetatech.it l’installazione standard su una nostra macchina in disuso e senza riscontrare particolari problemi o difficoltà, ma andiamo per ordine e un passo alla volta.

Consiglio di evitare multiboot di ogni tipo e procedere con un hard disk di piccole dimensioni (abbiamo usato un vecchio HDD da 160  GByte PATA) che potrete sempre ri-formattare e riutilizzare in un secondo momento. La macchina che abbiamo utilizzato aveva 1512 MByte di RAM, un piccolo processore Intel e una scheda grafica integrata con 256 MByte di DDR.

Andate al url per il download del file (cliccando qui) e scegliete quello adatto alla vostra macchina, nel nostro caso abbiamo utilizzato la versione 32bit (circa 2,3 Gbyte), se non disponete di una ADSL super veloce approfittate per portare il vostro amato cane a fare il bisognino :-)

Al termine del download avrete un file .ISO standard che dovete scrivere (masterizzare) su un DVD vergine, se utilizzate Windows 7 potete farlo con il tool incluso oppure installarne uno freeware, ad esempio ISO Burner (clicca qui).

Una volta pronto il DVD potete inserirlo nel pc e assicuratevi che il computer riconosca la presenza della traccia di boot così potete procedere all’avvio da disco, quando leggerete la scritta (che appare dopo il boot logo): “press any key to boot from CD…” digitate velocemente un qualsiasi tasto e attendete il caricamento dell’interfaccia grafica.

Alla comparsa di una immagine al centro del schermo di un piccolo pesciolino blu, non è dato sapere cosa stia a rappresentare per adesso, significa che tutto sta andando bene e dovete pazientare ancora un po che l’interfaccia di installazione sia pronta.

La prima scelta da effettuare per proseguire è innanzitutto il colore dello sfondo e il nome che volete per la vostra nuova installazione, successivamente dovrete selezionare la connessione internet, il sistema riconosce la presenza della rete LAN oppure di quella Wifi e permette di scegliere a quale collegarsi, quindi inserite la chiave di accesso in caso di connessione Wifi.

Il primo impatto è sicuramente la sobrietà e l’esagerata semplicità  dell’interfaccia di installazione, molto, come dire “touch oriented”, infatti se lo state installando su computer/notebook con touchscreen è evidente la semplicità di ogni singola scelta e personalizzazione, anche se in molti, me compreso, hanno dei dubbi su questa direzione da parte di Microsoft.

Dopo aver scelto le varie opzioni di aggornamenti, parental control e sicurezza dovrete inserire un vostro account Windows Live ID con relativo indirizzo email attivo con hotmail.it /live.it /live.com. Questa è una novità non da poco, infatti l’accesso al sistema diventa anche dipendente (non obbligatorio) dal vostro account Windows Live, quindi quando si accede al sistema non si accede più con un utente locale ma con un account utente pubblico, naturalmente si può escludere questa possibilità e creare un utente locale in modo tradizionale.

Utilizzare un account Windows Live ID per accedere al nostro computer ci permette di condividere e importare le nostre preferenze e sincronizzare i dati di SkyDrive anche su altri computer che utilizziamo con una certa frequenza.

Una volta collegato l’account Microsoft e creata la versione locale del utente per la nuova installazione il sistema completa la creazione e il salvataggio delle impostazioni e prepara il profilo utente, in questa fase l’attesa si fa sentire. Bisogna precisare anche che non esiste più una parte relativa al riconoscimento del hardware e che probabilmente è stata integrata nei vari passaggi e tutto quanto accade in modo automatico e senza che l’utente ne abbia la minima percezione, sicuramente è segno che l’interazione del sistema operativo con l’hardware è migliorata parecchio.

Altro dettaglio importante è il primo avvio che in questa versione non è più presente, infatti al termine della configurazione del profilo vi ritroverete da subito con l’interfaccia grafica di Windows 8 a conferma che l’installazione è stata ultimata e tutto è andato bene.

Personalmente sono rimasto sbalordito dalla velocità e semplicità con cui è avvenuta l’installazione, per nulla paragonabile a tutte le precedenti versioni di Windows a cui eravamo abituati: hardware non riconosciuto correttamente, tempi lunghi di attesa per la copia dei files, il primo avvio ecc. ecc.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: