news: Asus Eee Pad Transformer Prime 2012

 Asus Eee Pad Transformer Pri201

Asus propone il suo tablet con Android 4.0 e tastiera. Punti di forza sono la cpu Nvidia Tegra 3 quad-core e l’autonomia fino a 18 ore il tutto a un prezzo equilibrato di 599 euro, manca solo il 3G

Non è il primo e non sarà l’ultimo Eee Pad Transformer, e infatti questo Prime TF201 segue il modello TF101 (potete vedere qui la sua video prova) e precede il TF700 che dovrebbe arrivare solo verso metà 2012 (con il display Full HD). Eee Pad Transformer Prime è un tablet compiuto che non lesina soddisfazioni, a partire dal prezzo di 599 euro per il modello da noi provato con 32 Gbyte di memoria.

Transformer Prime TF201 non è però disponibile con il 3G (almeno nel nostro paese) e quindi per navigare dovete avere attiva una connessione Wifi di qualche tipo, via tethering magari. Invece chiariamo subito che la capacità di memoria da 32 Gbyte, di per sé limitata, può essere estesa tramite schedine microSD. Eee Pad Transformer Prime funziona con 1 Gbyte di Ram, e con il processore Nvidia Tegra 3 Quad-Core. Insieme riescono a offrire prestazioni buone per giocare (non si può mancare una visita alla TegraZone dove si trovano applicazioni ottimizzate per sfruttare perfettamente la Cpu) e, chi lavora, non percepirà rallentamenti fastidiosi né sfruttando Polaris Office precaricato, tantomeno usando la posta elettronica e il browser che supporta flash. Il display IPS+ da 10 pollici (1.280×800 la risoluzione dietro il vetro Corning Gorilla) permette di stare con il display acceso senza sacrifici, l’angolo di visuale è di 178 gradi, come promette la tecnologia; l’utilissima tastiera fa decisamente la differenza rispetto a tante altre offerte, senza accennare ancora per nulla sistema Android 4.0 che si trova preinstallato senza bisogno di update che forse arriveranno e forse no (si percepisce il nostro disappunto per la politica di alcuni vendor?). Il tablet, nella sua scocca robusta di metallo, si innesta nel connettore in modo molto semplice e a questo punto avete a disposizione sia la batteria della base, sia quella del tablet, che da essa può venir ricaricato per complessive circa 18 ore di lavoro, a patto di non insistere con le applicazioni multimediali e il Gps.

Tag:, ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: